Soluzioni a base di ozono, disinfettante naturale contro virus e batteri

Normative e agevolazioni

GazzettaUfficiale
Informazioni utili, Normative e agevolazioni

Decreto Liquidità e crediti d’imposta per la sanificazione degli ambienti di lavoro

Ai fini di contenimento della pandemia da Covid-19 il governo ha predisposto specifici incentivi per la sanificazione degli ambienti di lavoro, allo scopo di agevolare una riapertura delle principali attività, seppure in maniera cauta e graduale.

Il Decreto Liquidità, tuttavia, ha ampliato le tipologie di spese ammesse oltre agli incentivi previsti per la sanificazione ambientale. Tra le ulteriori ipotesi di spesa ammissibili, infatti, rientrano anche l’acquisto di dispositivi di protezione individuale (mascherine chirurgiche, mascherine Ffp2 e Ffp3, guanti, visiere protettive, occhiali e tute) e sanificazione degli strumenti di lavoro. Vediamoli più nello specifico.

Credito d’imposta per le spese di sanificazione degli ambienti di lavoro

I destinatari del provvedimento sono i soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione ai quali, allo scopo di incentivare la sanificazione degli ambienti di lavoro quale misura di contenimento del contagio del virus COVID-19,  è riconosciuto per il periodo d’imposta 2020, un credito nella misura del 50% delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro sostenute e documentate fino ad un massimo di 20.000 euro per ciascun beneficiario, nel limite complessivo massimo di 50 milioni di euro per l’anno 2020.

Credito d’imposta per botteghe e negozi

Per i soggetti esercenti attività d’impresa, invece, è stato riconosciuto per l’anno 2020 un credito d’imposta pari al 60% del canone di locazione relativo al mese di marzo 2020, a condizione che l’immobile locato rientri nella categoria catastale C/1, ossia in “Negozi e botteghe”.

Il credito d’imposta suddetto non può essere fruito dalle imprese che non sono state interessate dall’obbligo di sospensione delle attività commerciali al dettaglio e delle attività di servizi alla persona, ai sensi di quanto previsto dal D.P.C.M. 11 marzo 2020.

Come può essere fruito il credito? In compensazione, ai sensi dell’art. 17 del D.Lgs. n. 241/1997, tramite F24 da presentare esclusivamente attraverso i canali telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate: a tal fine è stato approvato il codice tributo 6914 da esporre nella sezione Erario del modello ed utilizzabile a decorrere dal 25 marzo 2020. Sono però escluse dal credito d’imposta le botteghe, i negozi le imprese indicate negli allegati nn. 1 e 2 al DPCM 11 marzo 2020. Tra queste rientrano: ipermercati, supermercati e discount di alimentari e commercio al dettaglio di apparecchi informatici ed elettronici, di carburante, di ferramenta, di giornali, riviste e periodici, di medicinali e prodotti medicali, di profumeria e igiene personale, nonché di servizi di lavanderia e pulitura dei tessuti e delle pellicce, di lavanderie industriali, di tintorie e di pompe funebri.

Cameriera pulisce un tavolo
Informazioni utili, Normative e agevolazioni

Sanificazione dei ristoranti contro il Coronavirus, ecco perché scegliere l’Ozono

Con il Coronavirus, le nostre abitudini sono molto cambiate, in particolare siamo più consapevoli di quanto sia importante l’igiene non solo della persona ma anche dell’aria che respiriamo e del mobilio presente.

In vista della riapertura, i ristoranti si preparano per accogliere nuovamente i clienti, seppur con alcune restrizioni, garantendo la distanza interpersonale e permettendo l’accesso ad un numero stabilito di persone, in base alla grandezza degli ambienti.
Per garantire la massima sicurezza per la salute del personale e dei clienti, i datori di lavoro oggi più che mai cercano soluzioni per contrastare la diffusione dle virus.

Perché l’ozono è efficace per sterilizzare un ristorante

L’ozono è un gas, considerato un presidio naturale dal Ministero della Salute e al momento è il disinfettante naturale più potente perché in grado di eliminare il 99,98% dei batteri ed inattivare i virus.

Viene utilizzato in settori come quello alimentare e medico-sanitario e si presta molto bene ad essere utilizzato in situazioni come queste, perché grazie alle sue proprietà biologiche, è in grado di inattivare il patogeno del Coronavirus legandosi alle sue molecole distruggendone la struttura e quindi uccidendolo.

In un’ambiente come quello del ristorante il trattamento con ozono è molto efficace non solo perché uccide i virus ma anche perché svolge l’importante funzione di eliminare i cattivi odori: infatti tramite un processo di ossidazione, ogni molecola di ozono si lega al componente con cui entra in contatto annullando le sostanze che causano i cattivi odori, penetrando anche nelle fibre dei tessuti.

Inoltre questo gas rigenera l’aria, è un repellente naturale contro gli insetti infestanti, ha un impatto ambientale pari a zero, non irrita la pelle e non crea danni all’arredamento.

L’ozono raggiunge anche gli angoli più nascosti annullando ogni possibile infezione in modo da rendere l’ambiente più sicuro per i clienti.

Perché acquistare un generatore di ozono

I generatori di ozono sono fortemente consigliati a chiunque abbia un’attività come ristoranti, pub, pizzerie, in cui si concentra un alto numero di clienti.

La sanificazione con ozono è molto efficace perché rimuove agenti patogeni quali virus, funghi, muffe, allergeni e abbatte i cattivi odori, purifica gli ambienti in tempi molto brevi e trattandosi di un gas naturale è una soluzione totalmente ecologica perché l’ozono dopo aver svolto la sua funzione si dissolve nell’aria in poco tempo senza lasciare alcun residuo.

Per le sue notevoli proprietà viene utilizzato anche per trattare l’acqua e i condotti di areazione.

Molto spesso dalla cucina di un ristorante possono provenire odori derivanti da cotture varie e questo influisce negativamente sull’esperienza del cliente, grazie all’utilizzo di generatori di ozono finalmente non ci sarà più questo problema perché ogni odore sarà eliminato, inoltre questo trattamento è indicato anche alla fine della giornata lavorativa per eliminare eventuali tracce di fumo o residui lasciati da detergenti chimici.

Questi apparecchi hanno un costo per nulla eccessivo, inoltre con l’acquisto o il noleggio ci sarà un notevole risparmio rispetto all’intervento di una ditta, perché il trattamento da effettuare è periodico quindi è molto meglio avere un proprio strumento, da scegliere accuratamente in base alla grandezza dell’ambiente da sanificare.

Va ricordato che il noleggio è possibile anche partendo da solo 1€ al giorno!

L’ozonizzatore è una soluzione ecologica al 100% perché rilascia l’ozono nell’aria rendendola sterile senza utilizzare sostanze chimiche aggiuntive, inoltre l’ambiente trattato diventerà inadatto alla proliferazione di nuovi virus e batteri e quindi garantirà le massime condizioni igieniche per il personale e la clientela, che sicuramente apprezzerà un locale ben trattato prediligendolo rispetto ad altri.

Rispetto delle norme HACCP

L’utilizzo periodico di ozonizzatori è il metodo più completo ed efficace per ripartire nel migliore dei modi, ed apporterà numerosi vantaggi alle attività: riduzione dei patogeni e microrganismi presenti nell’ambiente e nell’aria, assicurare un’ambiente salutare, creare una condizione sfavorevole per lo sviluppo di nuovi virus.

Chiunque lavori nella ristorazione professionale sa che ci sono delle norme da rispettare per quanto riguarda la salute e la sicurezza nel luogo di lavoro.
In particolare, il datore di lavoro deve garantire queste condizioni e grazie ai generatori di ozono questo è possibile.

Inoltre aiutano a prevenire la contaminazione dei cibi sia durante la conservazione (perché bloccano il proliferare dei batteri rallentando il deperimento) che la lavorazione e quindi aiutano a rispettare le norme HACCP.

Purtoppo al momento non esiste una cura specifica per il Coronavirus, ma sicuramente disinfettare e sanificare gli ambienti è la procedura migliore da eseguire.

I ristoranti sono luoghi che accolgono un gran numero di persone e quindi a maggior ragione è obbligatorio tutelarli e questo metodo rappresenta il massimo dell’efficacia.